Ignora collegamenti di navigazione  
 

 
 

[Registrati]

 

Prodotti tipici

Il turista, che si aspetta di trovare qui dei prodotti rari ed esotici, non conosce bene la tradizione langarola fatta di prodotti genuini derivati da un sistema di produzione invariato nel tempo che garantisce la qualità del prodotto.
Si può iniziare assaporando una carrellata dei prodotti derivati  dal maiale: il salame crudo è il più caratteristico della zona ma si possono gustare anche salame cotto, salciccia, cacciatorini, sanguinacci, frizze, grive, ecc, prodotti ovviamente a livello familiare. Si continua con un gustoso spezzatino di cinghiale, menù tipicamente autunnale ed invernale. La nostra zona offre anche altri tipi di selvaggina come fagiani, lepri, pernici e daini. Ma se non amate trovare carne di animali selvatici nel vostro piatto, sicuramente potete gustare il più domestico coniglio, allevato in passato in ogni cascina e presente sulle tavole imbandite nei giorni di festa. Se amate il gusto corposo ed intenso non rinunciate alla bagna cauda, piatto a base di aglio, olio e acciuga da consumare con verdure cotte o crude oppure con la polenta.
Nel periodo pasquale si possono trovare i "tourtlot", tortelli di grandi dimensioni, ripieni di verdure e cotti nel forno.
A questo punto si terminano le portate salate con un mix di formaggi, altro fiore all’occhiello di queste zone: un tempo, formaggio, pane casereccio, salame e vino costituivano il pranzo che il contadino portava con sé durante il giorno; oggi sono gli ingredienti principali di ogni ritrovo del paese in festa.  Fra questi il più diffuso e la robiola che può essere consumata fresca o stagionata a seconda dei gusti. Per i palati più raffinati, se ne consiglia la degustazione con miele( di acacia, castagno o millefiori), confetture o la tradizionale cugnà.
I più audaci potranno inoltre assaporare  il "brus", formaggio dal gusto decisamente forte, ottenuto dalla trasformazione della robiola stagionata.
Il pasto non può non terminare senza i tipici dolci a base di nocciola: bunet (ovvero il budino di uova e nocciole), torta di nocciole, baci di dama, "brut e bon".
 
 
 
partners logo regione piemonte logo environment park
 
  Copyright Borghi Sostenibili del Piemonte - Progetto finanziato dall'Assessorato al turismo della Regione Piemonte