Ignora collegamenti di navigazioneAvigliana (TO) < I Borghi < Home  
 

 
 

[Registrati]

 
Abitanti: 10.741
Altitudine: 383 metri s.l.m.
Municipio: Piazza Conte Rosso, 7
tel. 011 9769111 - fax. 011 9769108
www.comune.avigliana.to.it

e-mail:
comuneavigliana@cert.legalmail.it
Informazioni turistiche: presso il Comune
Associazioni:  
Riconoscimenti: Ecolabel
Bandiera Arancione TCI (Touring Club Italiano)
[www.bandierearancioni.it]
Santo patrono: San Giovanni Battista
Mappa con elementi di interesse ambientale:

Il Borgo

Avigliana è un autentico gioiello medievale alle porte delle valli di Susa sulla via della Francia, in una stupenda conca naturale attorno ai due laghi nella piana che si apre sulla riva destra della Dora Riparia, protetta a monte dai boschi morenici che salgono verso la val Sangone accanto alla mole della Sacra di San Michele, e a valle dal rialzo morenico del Monte Cuneo di fronte all’orizzonte della bassa val Susa fino al Rocciamelone e al Moncenisio.

Malgrado la pressione del traffico lungo l’asse principale di corso Laghi al crocevia tra val Sangone e Torino, Francia e Pinerolese, e l’impatto dell’autostrada del Frejus che ha di fatto avvicinato la metropoli rendendo la collina aviglianese una ambita meta residenziale attorno ai quartieri sviluppatisi a scacchiera tra i laghi e la Dora, Avigliana conserva intatto il suo fascino storico e paesaggistico: dai laghi, protetti dal parco naturale che ora ha sede nell’ex dinamitificio Nobel accanto ai ruderi della fabbrica di vernici dove nel dopoguerra lavorò Primo Levi reduce da Auschwitz, lo sguardo corre all’acropoli medievale del centro storico sormontata dai resti del castello, già dimora del marchese Arduino V nell’XI secolo.

Ai piedi del maniero, tra l’incantevole piazza Conte Rosso e il borgo vecchio, si aprono i portici e le bifore di antichi palazzi signorili all’interno di un complesso di straordinaria ricchezza architettonica, la cinta muraria con le originarie porte alle splendide chiese, San Giovanni con la Natività di Defendente Ferrari, Santa Maria, Casa Senore o Palazzo del Vescovo, Casa di Porta Ferrata, e l’antichissima San Pietro sulla strada dei laghi fino al santuario mariano dei Cappuccini.

 
 
partners logo regione piemonte logo environment park
 
  Copyright Borghi Sostenibili del Piemonte - Progetto finanziato dall'Assessorato al turismo della Regione Piemonte